Per sapere un po' di più ...

Non c'è intenzione di essere esaustivi, ma solo di fare un po' di chiarezza e fugare luoghi comuni errati.

Chi è uno Psicologo?

Uno psicologo è un laureato in scienze psicologiche che, a seguito dell’esame di stato, viene abilitato alla professione di psicologo. La sola laurea in psicologia, in assenza di abilitazione alla professione, che avviene tramite il superamento all’esame di stato e l’iscrizione all’ordine, non permette di esercitare la professione di psicologo clinico. E' un titolo riconosciuto dallo Stato Italiano.
L'iter per diventare Psicologo consiste di una laurea quinquennale più un tirocinio di post lauream di durata annuale e il superamento dell'Esame di Stato con la relativi iscrizione all'Albo della regione di appartenenza.
Qualunque psicologo che lavora nell’ambito sanitario è dunque laureato in psicologia e iscritto all’ordine degli psicologi della propria regione.
La legge n. 56/1989 definisce la professione di psicologo stabilendo che essa “comprende l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito”
Lo Psicologo non è un medico e come tale non si occupa della somministrazione di farmaci.

Una seduta quanto dura?

La durata e di 45 minuti.

Si potrà terminare il percorso in qualsiasi momento?

Si, la libertà è fondamentale e rispettata sempre.

Come si svolge il primo colloquio?

Non serve nessuna preparazione, ma solo la disponibilità a raccontare di sé. Nel corso del primo incontro si discute della situazione problematica e di ulteriori aspetti familiari e personali del paziente.

Per le coppie, si possono fare colloqui di coppia?

Si, è possibile. Dipende però da caso a caso se siano opportuni. Si ha la possibilità di svolgere colloqui singoli e/o colloqui individuali.

Differenze tra: Psicologo, Psichiatra, Psicoterapeuta e Counsellor

Lo Psicologo: non è un medico e come tale opera senza l'uso dei farmaci. Si occupa della psiche umana.
Lo Psichiatra: è un medico specializzato in psichiatria e come tale generalmente prescrive farmaci. A differenza dello psicologo è maggiormente orientato all’identificazione di un disturbo di tipo fisiologico piuttosto che mentale.
Il Counsellor non è una professione riconosciuta dallo Stato e come tale non è garantita la formazione svolta in modo continuativo, approfondito e su base pluriennale come quello degli psicologi e psichiatri. Generalmente sono corsi di durata triennale.
Lo Psicoterapeuta: si occupa della cura di disturbi psicopatologici della psiche umana di natura ed entità diversa. Questi disagi vanno dal modesto disadattamento o disagio personale fino alla sintomatologia grave. Possono essere psicoterapeuta solo uno Psicologo o un Medico dopo aver conseguito un’ulteriore specializzazione in psicoterapia presso una scuola quadriennale certificata dal MIUR, abilitandosi in questo modo all’esercizio della professione di psicoterapeuta.

Articolo 3 del Codice Deontologico degli Psicologi

Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’individuo, del gruppo e della comunità. In ogni ambito professionale opera per migliorare la capacità delle persone di comprendere se stessi e gli altri e di comportarsi in maniera consapevole, congrua ed efficace.

Erich Fromm

"I sogni sono come un microscopio col quale osserviamo le vicende nascoste della nostra anima."

Galileo Galilei

"Non puoi insegnare qualcosa ad un uomo. Lo puoi solo aiutare a scoprirlo dentro di sè"

Proverbbio Aficano

"Fa più rumore un albero che cresce di un'intera foresta che cresce"